Dieta del gruppo sanguigno, Inizio.. “e ora cosa mangio?”

Quando si inizia questo regime alimentare, la prima domanda che ci si pone è :

E ora …. cosa mangio?

Cambiare completamente le abitudini, più che quelle alimentari, proprio i nostri riti e i gesti abitudinari, anche in cucina magari a 50 anni, o peggio ancora a 70, è veramente complicato.

Quello che vi posso consigliare e’ di iniziare la delle cose molto semplici.

Menù facili, veloci, segnando su un foglietto ciò che fate, per rileggerlo quando siete indecisi.

Perché fino ad ora, andando in cucina, le mani partivano quasi da sole, sapendo cosa dovevano fare. E ora non ci sono più certezze perché gli alimenti più utilizzati da l’italiano medio sono assolutamente proibiti.

L’errore che facciamo tutti è quello di soffermarci su quello che ci hanno tolto, mentre invece bisogna assolutamente concentrarsi su ciò che è permesso, perché sono veramente tante cose.

La grande distribuzione si è accorta di noi da un po’, e molte aziende commerciali alimentari si stanno buttando su produzioni che accontentano anche le nostre regole.

Notavo ieri che la Barilla ha fatto la pasta di legumi, e se una multinazionale così grande si muove in questa direzione, bisogna molto riflettere.

Il supermercato che è più vicino a casa mia è molto malleabile per esempio, e se porto confezioni di articoli che mancano in vendita, si rifornisce di queste cose. Comunque qualcosa si muove. Guardate l’aumento delle uova nelle corsie, o dei legumi, o l’arrivo della quinoa e della pasta di legumi. Oramai si trova di tutto. Però purtroppo si trovano anche un sacco di cose fatte male che imbrogliano la vista ma, soprattutto, l’ignaro acquirente che ancora non ha dimestichezza con la lettura degli ingredienti. Veniamo ai consigli.

Acquistate cose semplici e alimenti primari, quindi riempite il carrello con carne e pesce e legumi e uova e verdure consentite.
Il riso va bene per tutti quindi, ci sono dei marchi che fanno anche la pasta di riso, magari inizialmente potete approcciare a quella cercando di imparare intanto come si cuociono gli per poi sostituirli alla pasta di riso. Poi ci sono le paste di legumi e quelle vanno bene.

D’inverno c’è il grano saraceno e la pasta si trova molto facilmente. E non ha nemmeno un prezzo elevato.

Però, guardate gli ingredienti devono essere 100% di un tipo e magari senza conservanti.

E senza altre cose. Non cercate nei sapori le cose a cui avete rinunciato perché non le troverete mai, ma imparate ad apprezzare sapori diversi che non conoscete perché anche il vostro corpo cambierà insieme ai vostri gusti.

L’ industria alimentare ha inserito negli alimenti confezionati ogni genere di schifezza che voi piano piano dovete togliere quindi cominciate a non acquistare più cose confezionate e cercate di ritrovare il gusto di farvele voi. Se proprio non avete tempo ricordatevi che è meglio una scatoletta di tonno al naturale con una scatola di legumi al vapore, piuttosto (per dire) di una pasta integrale in bianco con una verdura non consentita.

Molti dei preconcetti che avete dovete toglierli.

Un grande consiglio che vi do e’ ascoltare i video del dott.Mozzi perché insegnano tantissimo.

Le prime volte che gli sentivo dire di mangiare il pesce crudo a colazione mi faceva venire il vomito, mentre ora, affrontare il salmone crudo al mattino mi piace da morire e mi sento in forza e bene fino all’ora di pranzo…

Tenete la mente aperta e provate…

Mary gr A

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: