Polpettone ripieno al cavolfiore

By Mary B.

Non fatevi impressionare, è semplicissimo. La mia ricetta porta in tavola un secondo che basta anche per 6 persone. Prendete una carta forno per fare la base.

In una ciotola o in un frullatore o nel Bimby inserite otto etti e mezzo cerca di tacchino macinato, 2 uova, uno spicchio d’aglio, una cipolla intera a pezzetti, sale secondo i vostri gusti, e due cucchiai abbondanti di farina di fave.

Frullate e impastate bene.

Nel frattempo avrete lessato un cavolfiore piccolo un po’ al dente ma non troppo. A volte per fare quest’operazione suggerisco i sacchetti da microonde, perché il cibo si cuoce più in fretta e rimane più asciutto. Una volta cotto lo faccio a pezzetti piccoli.
Stendo l’impasto di carne
alto circa 2 cm dandogli una forma quadrata o rettangolare. Sopra il quadrato di carne ci metto e cavolfiore sempre a quadretto lasciando circa 3-4 cm di bordo libero per poter richiudere il polpettone. A questo punto accendo il forno a 200 gradi.

Prendo una teglia da forno che abbia uno dei lati lungo come quello più lungo del polpettone. Con le dita creo due nicchie nel cavolfiore un po’ allungate dove alloggio altre due uova aperte in forma liquida. Prima di chiuderlo lo condisco con un altro po’ di sale. E poi comincio a chiudere i lembi della carta forno, stando attenta a tirare i lembi verso l’alto in modo che la parte liquida non venga fuori più di tanto. Richiudo il polpettone su se stesso premendo un pochino e non vi preoccupate se un po’ di uovo esce dal pacchetto. In forno a 200 gradi per 45 minuti e quando è pronto, mi raccomando aspettare che si raffreddi prima di tagliarlo.

Una volta cotto sicuramente una parte delle uova saranno uscite dal pacchettino e saranno rimaste appiccicate cotte alla carta forno. Tagliate le fettine sottili ma non troppo, rimanete almeno sul cm poi con il cucchiaio raccogliete dalla carta e dalla teglia l’uovo che si sarà rappreso in un modo un po’ strano ed utilizzate questa cremina gialla per guarnire le fette di polpettone.

Accompagnate con delle cicorie o della rucola o dei fagiolini, o con qualsiasi cosa volete. E buon appetito.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...