Pita di amaranto con fiori di tacchino

By Mary. Facilissima e gustosa. Gruppo a e gruppo 0

L’amaranto è una farina particolare, ha poca consistenza.

Se decidete di fare una pita senza uovo sappiate che dovete farla cuocere lentamente.A lungo. Altrimenti l’alternativa è farle in versione crepes.

Quindi con l’uovo, due cucchiai di farina di amaranto e 100 g d’acqua Un pizzico di sale.

Per fare la pita invece servono 100 g d’acqua, 3 cucchiai di farina di amaranto, un cucchiaio di olio di vinacciolo, pizzico di sale e versate l’impasto sottile in una padella unta con un tovagliolino di carta imbevuto nell’olio.

Se fate la crepes potete lasciarla morbida, mentre invece se fate la pita dovete quasi biscottarla.

Una volta cotta, la mettete nel piatto e la potete guarnire a piacere.

Qui abbiamo utilizzato del radicchio e della cicoria, qualche cucchiaino di salsa alle olive https://mozzilifestyle.com/2018/11/04/salsa-di-olive/ , delle olive intere, e 4 fette di affettato di tacchino arrotolate a rosetta. Buon appetito

Si presta per il pranzo ma anche per un’ottima colazione sostanziosa. Salata

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: