Dolci per patologie, budino alla vaniglia.

Ricetta di Mary

Nell’affannosa ricerca di avere qualcosa di buono da mangiare senza zucchero aggiunto, senza cereali e senza frutta, ogni tanto mi invento delle cosine accettabili per chi come me cerca di stare lontano più possibile dai dolci veri.

Questo budino si può fare sia con il frullatore immersione in un tegamino che con il Bimby, onestamente io ho usato quest’ultimo.

Ingredienti:

800 dl Latte di soia alla vaniglia bio del Lidl, tutti ingredienti biologici, contiene una piccolissima percentuale di zucchero, in alternativa si può utilizzare del latte di mandorla fatto in casa senza zucchero.

1 uovo, un cucchiaino piccolo di psillio, un cucchiaio di agar agar, Stevia in gocce q.b., Io ne ho messo 30 gocce. La stevia è da testare perché non tutti la tollerano.

Mettere tutti gli ingredienti insieme nel Bimby oppure nel pentolino e cuocere portando a bollore e continuando la cottura per qualche minuto, continuando a frullare. È buono sia caldo che freddo e se è raffreddato si può anche girare e magari guarnire con dei semi oleosi.

Imbroglia l’occhio, perché a volte anche l’occhio vuole la sua parte. Può essere utilizzato anche come crema pasticcera all’interno di una torta per patologie.

Per gli ingredienti che non trovate consultate questo link. Qui trovate tutto

https://mozzilifestyle.com/1197-2/

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: