La Dieta Mozzi va seguita correttamente.

Articolo di Doroty Donata D.

Buongiorno a tutti i lettori,
viste le numerose ricette di dolci che vengono postate nei gruppi di aiuto e anche su questo blog, mi sento in dovere di specificare che la dieta Mozzi è un’alimentazione basata sulle proteine, che si potranno mangiare a sazietà, insieme alle verdure a colazione, pranzo e cena.
I legumi tollerati sono consigliati nella prima parte della giornata (si potranno preparare pani, crêpes, piadine, focacce, pasta e tanto altro).
I cereali, solo per chi non ha patologie, potranno essere utilizzati con parsimonia e, comunque, in base alla propria tolleranza e sensibilità.
I semi oleosi 3/4 al giorno ed in base alla tolleranza.
LO ZUCCHERO, il Dottor Mozzi consiglia di riservarlo alle grandi occasioni.
Il netto sbilanciamento sugli zuccheri è infatti la causa dello scatenarsi di tante patologie, per questo possono essere completamente SCONSIGLIATI con patologie autoimmuni e patologie importanti.
Gli zuccheri che introduciamo attraverso le verdure, i legumi e gli alimenti che li contengono, sono più che sufficienti per il buon funzionamento del nostro sistema immunitario.
Gli zuccheri fra l’altro in inverno raffreddano, abbassano le difese e possono, talvolta, creare infiammazione.
Vi invito, pertanto, ad essere cauti e ad interpretare correttamente la dieta Mozzi che mira a potenziare il nostro sistema immunitario attraverso un’equilibrata introduzione di amidi e zuccheri.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: