Dieta del gruppo sanguigno

Articolo di Doroty Donata D.

La dieta dei gruppi sanguigni fu ideata da Peter D’Adamo, un medico naturopata e noi tutti ci chiediamo come mai oggi sia consigliata dal Dottor Mozzi.
Il Dottor Mozzi è sempre stato un appassionato della natura in generale e ha cominciato ad approcciarsi alle piante fin da ragazzo.
Man mano che gli studi in medicina andavamo avanti questa passione è diventata sempre più profonda e, quando praticamente tutto quello che c’era da sapere sulle piante aveva soddisfatto il nostro Dottore, egli curioso di tutto, cominciò a sperimentare su di se gli effetti degli alimenti.
Ad esempio si era accorto che dopo avere bevuto il caffè, lui di gruppo zero negativo pertanto più reattivo, i suoi battiti cardiaci erano parecchio più accelerati.
Da lì cominciò sempre più ad approcciarsi a numerose diete fino ad incontrare e ad approfondire la dieta dei gruppi sanguigni.
Secondo Mozzi questa è quella che più si avvicina alla “soluzione” o alla risposta in merito alla correlazione alimenti-salute.
La dieta è stata sperimentata per 40 anni anche sulle persone (suoi pazienti) e così ha potuto regalarci tutti i suoi segreti, cosa molto generosa se pensiamo agli atteggiamenti dei medici ai quali siamo abituati.
La dieta Mozzi è una dieta proteica, fondata sulle proteine, che sono quelle delle quali il nostro corpo è formato, insieme ad acqua, sali minerali e grassi.
A differenza delle altre diete proposte, è basata sul gruppo sanguigno che è la firma che ci portiamo nel DNA e che caratterizza i nostri punti forti nonché le nostre caratteristiche immunitarie.
Gli alimenti fondamentali sono quindi carne, pesce, uova, verdure, qualche seme oleoso, legumi. Questi sono infatti gli alimenti che non vengono eliminati nemmeno con patologie importanti.
Un netto sbilanciamento verso zuccheri e cereali rispetto alle proteine di carne e pesce, secondo il nostro Dottore è la causa dello scatenarsi delle malattie.
Per questo motivo ci insegna che le malattie si guariscono con le proteine giuste e adatte al nostro gruppo sanguigno.
Per chi non ha patologie gli zuccheri ed i cereali nonché frutta, latte e latticini non sono banditi, ma l’introduzione è consigliata con parsimonia e comunque in base alla propria sensibilità e tolleranza.
Ascoltarsi è diventato fondamentale e se le risposte molte volte non arrivano al nostro cervello, sicuramente saranno sentite dal nostro sangue.
Molte persone che seguono la dieta Mozzi chiedono cosa prendere per eliminare un disturbo, senza avere ancora ben compreso che per risolvere bisogna TOGLIERE.
Voi avete risolto o migliorato il vostro stato di salute grazie a questi consigli?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: